• Juri

LEGNA DOLCE, LEGNA DURA, LEGNA RESINOSA


La legna dolce si accende con facilità, brucia in fretta e mantiene poco le braci. E' ottima (se secca) per accendere o riavviare il fuoco.

La legna dolce è legna a basso peso specifico, procura molto calore ma dura poco!

Ad esempio sono legnami dolci il pioppo, il pino e l'abete.

La legna resinosa come il pino scalda molto ma produce molta fuliggine che si deposita nella canna fumaria, di conseguenza necessitano pulizie più frequenti!

La legna dura è più compatta, pesa quasi il doppio a parità di volume e brucia più lentamente... è migliore nel procurare lunghe autonomie di combustione.

Sono legni duri : il leccio, il cerro, la quercia, il carpino, il frassino, il faggio.

Una catasta di legna dura occuperà meno spazio a parità di peso, rispetto ad una catasta di legname dolce.

SI EVIDENZIA CHE IL PROSPETTO QUI SOTTO E' SOLO INDICATIVO, VI SONO NUMEROSE VARIABILI

CHE PRODUCONO LEGNAMI CON DIFFERENTI CARATTERISTICHE PER LA STESSA SPECIE DI ALBERI !!!

(LUNA AL MOMENTO DEL TAGLIO, VALORI DI UMIDITA' DELLA ZONA DI CRESCITA, TIPO DI TERRENO...)

#legnadaardere #riscaldamentolegnadaardere #essenze #faggio #abete #carpino #legna #legno #legname #caratteristichelegna

364 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti